Progetti e Use Case – Community Days DIH-World

/Progetti e Use Case – Community Days DIH-World
Progetti e Use Case – Community Days DIH-World2021-06-01T13:07:51+00:00

                 

1° DIH World Community day pugliese di MEDISDIH

16 Aprile 2021

link YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=kl42mvUGWgQ

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

L’Evento 

I “Community Days” sono eventi aperti progettati nell’ambito del progetto europeo H2020 dal titolo DIH-World per facilitare la diffusione della conoscenza e il networking tra gli attori locali dell’innovazione di tutti i Digital Innovation Hubs (DIHs) coinvolti nel progetto DIH-World. Il progetto prevede che una volta all’anno tutti i DIH del progetto DIH-World, come MEDISDIH, organizzino un Community Day adattandolo al proprio specifico contesto locale al fine di migliorare la propria presenza sul territorio e meglio entrare in contatto con le imprese locali, in particolare le PMI, principali destinatarie dei servizi dei DIH.

Il 1° DIH World Community day pugliese di MEDISDIH vuole raggiungere le PMI e le pubbliche amministrazioni locali (PA) per dare loro un’idea tangibile di come i servizi in ambito Industria 4.0 dei DIH a supporto della digitalizzazione della struttura organizzativa delle PMI possano risultare cruciali per le loro funzioni aziendali indipendentemente dalla dimensione di impresa e dallo specifico mercato. In questo ambito MEDISDIH può coinvolgere il suo intero ecosistema dell’innovazione comprendente i propri Soci pubblici e privati (imprese e centri di ricerca) così come i suoi associati: Distretti Tecnologici Regionali, Centri di Competenza e PA.

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

I Relatori

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

The moderator: Dr Annamaria Monterisi (ARTI- Agenzia per la tecnologia e l’innovazione della Puglia)

La Dott.ssa Annamaria Monterisi è giornalista professionista. Ha studiato relazioni internazionali, sviluppo economico e comunicazione. Dopo aver lavorato come ricercatrice all’Ufficio studi dell’Istituto G. Tagliacarne dell’Unioncamere nazionale, ha maturato una lunga esperienza di organizzatrice di manifestazioni fieristiche alla Fiera del Levante di Bari. È stata poi addetto stampa per la Presidenza del Consiglio dei Ministri e ha curato la comunicazione di Imast, il distretto tecnologico dei materiali avanzati della Campania. Da anni è in ARTI, l’Agenzia per la tecnologia e l’innovazione della Puglia, dove è la responsabile delle relazioni esterne e dirige le testate giornalistiche dell’ente. Ha pubblicato saggi e articoli sui temi del commercio internazionale, dell’innovazione e della comunicazione. Ha scritto di cultura e attualità per quotidiani pugliesi, oltre a numerosi racconti.

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

The DIH-World Team Speaker: Dr. David Brunelleschi (PWC)

David Brunelleschi è un Senior Manager in PwC, responsabile della gestione del team internazionale dell’area Government & Public Sector. Specializzato in politiche pubbliche e gestione delle pubbliche amministrazioni, da oltre 10 anni è impegnato in attività di consulenza, formazione e ricerca per organizzazioni internazionali – in particolare in ambito Unione europea – e per pubbliche amministrazioni italiane, centrali e locali. Coinvolto prevalentemente in progetti di innovazione tecnologica per il settore pubblico, sistemi di misurazione e di valutazione in ambito pubblico, gestione delle risorse umane, analisi dei processi e delle strutture organizzative, come anche di gestione del cambiamento, tra i clienti supportati più di recente, vi sono molteplici Direzioni Generali della Commissione europea (DG CONNECT, DG ENV, DG ENTR, DG RESEARCH), numerose Agenzie europee (EFSA, ETF, EUROPOL, ESMA, ERA, F4E), come anche organizzazioni internazionali (FAO, OIM, UNHCR) e pubbliche amministrazioni italiane (Ministero Economia e Finanze, Ministero Giustizia, Comune di Roma). Tra i progetti più recenti e rilevanti, vi è stato un incarico per la Commissione europea finalizzato alla costituzione del “AI DIH Network” europeo; ha inoltre recentemente concluso uno studio per la DG Energy della Commissione europea, mappando soluzioni tecnologiche per le città a livello globale, indagando su progetti che incorporano tecnologie digitali rilevanti come Cyber-Physical-Systems (CPS), Internet of Things (IoT), funzionalità di progettazione digitale, simulazione e analisi. Attualmente è impegnato in vari progetti di ricerca finanziati nel contesto del Programma Quadro Horizon2020, tra cui VISION Value and Impact through Synergy, Interaction and coOperation of Networks of AI Excellence Centres, ETAPAS Ethical Technology Adoption in Public Administration Services, DIH4AI AI on-demand platform for regional interoperable Digital Innovation Hubs Network, e DIH-World Accelerating deployment and matureness of DIHs for the benefit of Digitisation of European SMEs. David è un project manager certificato ITIL, Prince2 e Prosci.

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

Key note Speaker: Mario Ricco

  

Il Dott. Mario Ricco è attualmente Direttore Generale di MEDISDIH, Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia, dove si dedica a stimolare e supportare le attività di R&S a vantaggio delle imprese locali mediante la promozione di complessi progetti di ricerca congiunti. Per quanto riguarda la sua precedente esperienza, dal 2002 in poi il Dott. Mario Ricco è stato consulente di produttori leader mondiali di sistemi di iniezione per lo sviluppo di sistemi avanzati di iniezione di carburante per fronteggiare le future esigenze di mercato in termini di protezione dell’ambiente e riduzione dei consumi di carburante. In qualità di Direttore Generale dell’area Ricerca e Sviluppo della sede di Valenzano (BA) del Centro Ricerche Fiat (Gruppo FIAT) dal 1999 al 2001 il Dott. Mario Ricco si è occupato dello sviluppo di un innovativo sistema di iniezione per gasolio, gas naturale e GPL. Lavorando come Direttore Generale dell’area Ricerca e Sviluppo del Centro Ricerche ELASIS (Gruppo FIAT) di Modugno (BA) dal 1989 al 1998, il Dott.Mario Ricco ha ideato, sviluppato e dato un contributo rilevante nell’industrializzazione dei principali componenti del rivoluzionario sistema di iniezione Diesel Common Rail (elettroiniettore di alta pressione, pompa di alta pressione, regolatore di pressione e stadio di potenza ECU). Lavorando come responsabile Ricerca e Sviluppo presso il reparto prove di Weber Altecna (Gruppo FIAT) dal 1984 al 1989, il dottor Mario Ricco ha convalidato i sistemi di iniezione del carburante per applicazioni di motori diesel industriali utilizzando un banco di prova dei componenti funzionali e di resistenza, un banco di prova del motore e un banco a rulli per veicoli. In qualità di consulente tecnologico dal 1979 al 1984, il Dott. Mario Ricco si ha lavorato per i principali player industriali nel campo di componenti automobilistici a livello mondiale per ottimizzare in primo luogo l’abbinamento tra la progettazione dei componenti e le relative tecnologie di processo per produrre: iniettori elettrici per benzina; Elettropompa benzina; Freno a pinza; Sistema ABS, pompa in linea ad alta pressione per sistemi di iniezione di motori diesel industriali. Durante la sua attività presso il Gruppo Nuovo Pignone dal 1969 al 1979 il Dott. Mario Ricco ha sviluppato: strumentazione per il satellite aerospaziale geostazionario “SIRIO” per la misura dell’angolo di nutazione; ha contribuito allo sviluppo di strumentazioni innovative pneumatiche, elettriche ed elettroniche a sicurezza intrinseca da installare in aree pericolose (controllore PID a tre modalità, registratore a penna, trasduttore di pressione a cella DP per portata condotte, data logger oleodotti e gasdotti, strumentazione per centrali nucleari, TC , Amplificatore di temperatura Pt); ha lavorato al layout di sale controllo per supervisione processi industriali e di cabine di controllo elettronico per telai tessili; Ha contribuito ai lettore di banconote per stazioni di rifornimento self-service (pre e post paid) e a innovativi display elettromeccanici a 7 segmenti; ecc. Durante la sua esperienza accademica presso l’Università di Bari dal 1965 al 1969, il Dr. Mario Ricco ha contribuito allo sviluppo di una camera a scintilla a filo magnetostrittivo per la registrazione e la valutazione in tempo reale dello scattering di particelle nucleari ad alta energia. Nel campo delle applicazioni Automotive il Dr. Mario Ricco ha depositato più di 200 brevetti.

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

MEDISDIH Speaker: Prof. Michele Ruta (MEDISDIH Vice President)

Professore Ordinario di “Sistemi informatici” e Delegato del Rettore per la transizione digitale presso il Politecnico di Bari. Dottorato di ricerca in Ingegneria dell’Informazione. Attività di ricerca in diversi ambiti tra cui: pervasive computing, intelligenza artificiale applicata al Web of Things, sistemi per la rappresentazione della conoscenza, model checking, applicazioni per reti e scenari wireless ad-hoc. Autore di circa 140 pubblicazioni scientifiche su riviste e a convegni internazionali. Coordinatore del nodo locale del Politecnico di Bari del Laboratorio Nazionale CINI Smart Cities and Communities, rappresentante per l’università nel CTS del Distretto Produttivo Informatico Pugliese e nel Consiglio di amministrazione del Distretto Tecnologico Regionale dell’Aerospazio e vicepresidente del Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia (MEDISDIH).

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

Ecosystem example Speaker: Dr Roberta Memeo

Laureata in Lettere, dal 1997 lavora presso Grifo multimedia, azienda specializzata nella progettazione e sviluppo di soluzioni di e-learning e gamification per l’empowerment delle persone. Si occupa prevalentemente di progettazione didattica, sviluppo e adattamento dei contenuti per corsi di formazione online, sia autoconsistenti sia inseriti all’interno di percorsi di gamification. È responsabile in qualità di Project Manager della gestione di progetti finanziati con fondi nazionali (PON) ed europei (Horizon 2020, Erasmus+) su temi relativi alla formazione e apprendimento. Si occupa in particolare di serious games, ovvero giochi con finalità didattiche applicati in contesti non ludici. Ha gestito, tra gli altri, il progetto Horizon 2020 PERGAMON (Pervasive Serious Games supported by Virtual Coaching), finalizzato allo sviluppo di una piattaforma di gioco integrata con sensori e un virtual coach, applicata alla patologia cronica del diabete. Come spin-off del progetto PERGAMON ha curato lo sviluppo di una app di gioco per bambini diabetici, “Tako Dojo”, realizzata in collaborazione con la casa farmaceutica A. Menarini Diagnostics. È stata recentemente coordinatrice delle attività di Grifo multimedia nel progetto C-LAB 4.0 – Competences Lab for Industry 4.0, finanziato dalla Regione Puglia, finalizzato a sviluppare un ambiente di apprendimento game-based per acquisire competenze in linea con la trasformazione digitale e il processo di Industria 4.0.

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

Regional Example speaker: Pietro Larizza R&D Manager MASMEC SpA

PIERO LARIZZA è Direttore R&D di MASMEC SpA. Laureato in Ingegneria Elettrica presso la Facolta ‘di Ingegneria – Universita’ di Bari.

Dopo aver lavorato come progettista elettronico nel Dipartimento di Elettronica del Nuovo Pignone (ENI), dal 1995 è responsabile della Divisione Ricerca & Sviluppo di Masmec dove si occupa di Ricerca Industriale, partecipando con diverse Università e Centri di Ricerca in più di sessanta Progetti di ricerca nazionali ed europei dedicati a Robotica, Automazione, Misure, Tecnologie di Produzione Avanzate e Dispositivi Biomedicali. Dal 2002 è Esperto del Ministero dell’Universita ‘e Ricerca (MUR) e del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per le discipline di Elettronica, Misure Elettroniche, Controlli Automatici e Dispositivi Medici. Ha ricevuto incarichi di insegnamento per Corsi di Specializzazione e Master da vari Enti pubblici sulle Misure Elettroniche e sui Controlli Automatici. Collabora costantemente con diversi Istituti di Ricerca nazionali ed europei su tematiche riguardanti applicazioni di Robotica Avanzata, Automazione e Biotecnologie. Ha pubblicato 27 (ventisette) articoli e contributi a conferenze ed è coautore di un libro sui sistemi di produzione di micro-manifattura. È titolare di 22 brevetti industriali sulle tecniche di identificazione e sui dispositivi medici.

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

The International example speaker: Dr. Alena Buresova – CIIRC Hub of Prague

Senior Manager per l’Industria e lo Sviluppo presso il Centro nazionale per l’Industria 4.0.

Il suo ruolo è interconnettere le diverse parti dell’ecosistema industriale – aziende e associazioni industriali, il mondo accademico e il governo ceco. Realizza analisi professionali sull’industria ceca e sul suo sviluppo futuro. Organizza seminari professionali ed eventi di alto livello quali i National Industry Summit che sono i più grandi meeting di direttori e membri dei consigli di amministrazione delle principali società industriali della Repubblica Ceca, alti funzionari del governo e personalità provenienti dalle scienze tecniche e dal mondo accademico. I Summit hanno l’obiettivo di mettere in relazione la rappresentanza industriale, scientifica e politica dello stato per risolvere i problemi attuali di orientamento e sviluppo dell’industria ceca. Alena fornisce servizi di consulenza esperta indipendente sotto forma di audit digitale, principalmente alle PMI ceche e dà informazioni alle aziende manifatturiere ceche sulle opportunità tecnologiche che può offrire il mondo accademico ceco. Alena inoltre è operativa in diversi progetti internazionali, che ricercano opportunità di finanziamento e formazione a sostegno principalmente delle piccole e medie imprese. Lei condivide conoscenze ed esperienza acquisite dalla intensa comunicazione con il governo ceco, quando vengono realizzate nuove norme e azioni all’interno dei piani di finanziamento.

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

L’ Agenda

10.00   Apertura lavori – Digitalizzare la struttura organizzativa delle PMI e delle PA pugliesi 

(Moderatore: Dott.ssa Annamaria Monterisi – ARTI Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione della Regione Puglia)

Saluti Istituzionali – Dott Domenico Favuzzi – Presidente MEDISDIH

10.15    Video introduttivo – DIH World Project and Community days 

(Relatore: Dr David Brunelleschi – PWC)

10.30   Keynote – Il settore Automotive come precursore del modello organizzativo I4.0: lezioni apprese e ispirazioni

(Relatore: Mario Ricco, MEDISDIH Director, former FIAT manager)

11.00    Il Digital Innovation Hub della Puglia – MEDISDIH

• Panoramica dei servizi offerti da MEDISDIH (Prof. Michele Ruta – Politecnico di Bari)

• Progetti che coinvolgono l’ecosistema dell’innovazione: l’esempio del progetto C-LAB (Dott.ssa Roberta Memeo, Grifo multimedia S.r.l.)

11.30    L’esempio regionale – Come MEDISDIH ha supportato MASMEC SpA nell’integrazione della digitalizzazione nei suoi prodotti e

nella diversificazione del suo core business 

(Relatore: Ing. Piero Larizza, R&D Manager MASMEC SpA)

11.50    L’esempio internazionale – L’esperienza del HUB CIIRC di Praga

(Relatore: Dott.ssa Alena Buresova, Czech Institute of Informatics, Robotics, and Cybernetics – Czech Technical University in Prague)

12.10     Dichiarazioni di chiusura e conclusioni 

(MEDISDIH)

12.30    Q&A

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈ 

Registrazione

Per partecipare all’evento cliccare sul seguente  ⇒  link

oppure copiare il seguente indirizzo nella barra degli indirizzi del browser

https://poliba.webex.com/poliba/onstage/g.php?MTID=e5142901e54aedf348f4f85516057af03

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈ 

Contatti

e-mail: info@medisdih.it

 

HORIZON 2020 – call DT-ICT-03-2020_ I4MS (phase 4) – Uptake of digital game changers and digital manufacturing platforms – Innovation Action “Widening DIHs

Titolo del progetto: DIH-World – Accelerating deployment and matureness of DIHs for the benefit of Digitisation of European SMEs

Acronimo: DIH-World

Coordinatore: CARSA

DIH-World Partners:

– PARTNERS: CARSA (Coordinatore) · PwC · IMP3ROVE · Innovalia · EURADA · CBT

– DIGITAL INNOVATION HUBS NETWORK:  27 Digital Innovation Hub di 26 paesi

– SMEs: 8 SME di 6 paesi, coinvolte negli 8 pilot experiments previsti

Durata del progetto: 3 anni

Grant agreement No. 952176

53 experiments – saranno effettuati durante la durata del progetto

2 bandi – sono previsti nel 2021 e nel 2022

SINTESI E FINALITA’ DEL PROGETTO

DIH-World è stato lanciato il 1° luglio (2020) con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo e il consolidamento dei Digital Innovation Hub (DIHs) e migliorare la digitalizzazione delle SME europee. Il progetto avrà la durata di tre anni e con un budget di 8 milioni di euro e 41 partner coinvolti in 26 paesi mira a supportare le SME europee nello sviluppo di vantaggi competitivi sostenibili e nel raggiungimento di mercati globali.

DIH-World mira ad accelerare l’adozione di tecnologie digitali avanzate da parte delle SME manifatturiere europee in tutti i settori, supportandole nella costruzione di vantaggi competitivi sostenibili e nel raggiungimento di mercati globali.

DIH-World rafforza le capacità dei DIH regionali, in particolare nelle regioni europee meno rappresentate. Come intermediari della trasformazione digitale delle SME locali, DIH-World mira a fornire ai DIH accesso a strumenti armonizzati, tecnologie ben collaudate, metodologie efficaci, solide conoscenze, fonti di investimento intelligenti, ricche risorse per la formazione e soprattutto  un vivace ambiente della innovazione.

Durante questi tre anni il progetto vuole accelerare il livello di maturità dei Digital Innovation Hubs, oltre che sviluppare la loro capacità di collaborare, capitalizzando e traendo vantaggio dalle Reti Europee a beneficio delle SME dei loro territori. DIH-World supporta quindi i Digital Innovation Hub fornendo servizi agli ecosistemi manifatturieri, focalizzandosi su SME e Startup più tradizionali e meno digitalizzate, con l’obiettivo di incrementare la loro competitività e sostenibilità attraverso l’uso delle tecnologie digitali.

La DIH-World Academy fornirà gli strumenti per formare i Digital Innovation Hubs in modo che possano accompagnare le SME nella crescita digitale attraverso le “open calls for experiments”, che offriranno supporto tecnologico a SME e medie imprese.

La rete DIH-World comprende 27 Digital Innovation Hub e mira a estendere il numero fino a 72 DIH con il lancio di due bandi, uno nel 2021 e un altro nel 2022. In particolare DIH-World si concentrerà su paesi/regioni con un livello più basso di digitalizzazione per creare un forte sistema di supporto alla trasformazione digitale in tutta Europa, assicurando anche che tutte le regioni possano trarre vantaggio dalle opportunità offerte dalle tecnologie digitali.

Il progetto DIH-World è coordinato dalla società di consulenza spagnola CARSA che supervisiona il raggiungimento degli obiettivi previsti, tra cui ci sono:

– lo sviluppo della Rete DIH-World;

– definizione, preparazione e lancio dei bandi per le SME per experiments sulle tecnologie digitali e per la loro integrazione in processi, prodotti, servizi (sono disponibili fino a EUR. 95.000 per finanziare il proprio experiment!);

– il monitoraggio della corretta implementazione degli experiments;

– il supporto alla crescita e alla espansione dei DIH.

L’obiettivo finale è quello di accelerare la maturità dei DIH e lo sviluppo della loro capacità di collaborare tra loro, evitando il divario tra i DIH causato dal mancato accesso a tecnologie, competenze, reti, investimenti e infrastrutture, in particolare per quei DIH che operano in regioni sotto-rappresentate. In questo modo i DIH possono capitalizzare e sfruttare attraverso le Reti Europee dei DIH le loro risorse e le facilities a vantaggio delle SME locali sul loro territorio.

Sotto-obiettivi:

  1. Sostenere l’adozione di tecnologie avanzate da parte dell’industria europea, soprattutto SME e mid-cap – in particolare in settori dove le tecnologie digitali sono poco sfruttate.
  2. Ampliare e accelerare la creazione e lo sviluppo dei DIH.
  3. Consolidare e rafforzare le reti DIH esistenti e l’ecosistema I4MS.

 https://dihworld.eu/

  @DihWorld

Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Innovazione 2014 – 2020 – Asse 2 – Progetti tematici – II.2 Cluster

AUTORITA’ di Gestione: MIUR

Avviso D.D. n. 1735 del 13/07/2017 per la presentazione di Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale nelle 12 Aree di Specializzazione individuate dal PNR 2015-2020

Domanda: ARS01_00849

Area di Specializzazione: “Mobilità Sostenibile”

Titolo del progetto: Tecnologie innovative per motori ad accensione comandata estremamente efficienti
Acronimo: EXTREME

Soggetto Capofila: CRF – Centro Ricerche Fiat

Durata del progetto: 30 mesi

Inizio attività: 01/03/2019

Decreto di concessione: D.D. n. 706 del 01/04/2019

Sottoscrizione Atto d’obbligo: –

Costo complessivo del progetto: € 9.956.281,16 di cui €4.978.140,58 concessione agevolativa PON MIUR

CUP: B36G18001090005

SEDE di svolgimento delle attività: MEDISDIH S.c. a r.l. c/o Tecnopolis, Valenzano (BA)

Partenariato pubblico-privato:

• C.R.F. S.C.p.A.

• Consiglio nazionale delle ricerche

• I.C.M.E.A. S.r.l.

• Magneti Marelli S.p.A.

• MEDISDIH Soc. Cons. a.r.l. – Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia

• Università degli Studi della BASILICATA

• Università degli Studi di BARI ALDO MORO

Soggetto Attuatore del Soggetto Beneficiario MEDISDIH S.c. a r.l.: Politecnico di Bari

SINTESI E FINALITA’ DEL PROGETTO
La lotta ai cambiamenti climatici e la qualità dell’aria sono i due macro-obiettivi comunitari sui quali si basano le linee guida e i piani di azione per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e di gas inquinanti. Sul fronte delle vetture passeggeri, dopo il 2025, l’unica alternativa valida alla completa elettrificazione sarà rappresentata dalla possibilità di produrre motori termici alimentati con combustibili ecologici, rinnovabili ed eco-sostenibili, caratterizzati da un’efficienza termodinamica estremamente elevata. In questo progetto saranno investigate e sviluppate tecnologie motoristiche altamente innovative per ottenere un incremento estremo di efficienza nei motori ad accensione comandata. Saranno considerati, come punto di partenza, motori ad alto rapporto di compressione, alimentati con metano, bio-metano o con combustibili alternativi rinnovabili la cui intera filiera produttiva, va ricordato, è inclusa nel territorio nazionale.

Tali tecnologie mirano al raggiungimento di un rendimento termico misurato al freno (Brake Thermal Efficiency) superiore al 50% (attualmente il rendimento di un motore a metano è di c.a. 40%).

Il progetto si svilupperà su tre macro temi:

1.Combustione ultra-magra: tecnologie innovative di attivazione e controllo della combustione.

2.Combustione veloce: tecnologie innovative per il controllo della cinetica chimica di combustione e della turbolenza della carica.

3.Ciclo misto con fluido supercritico: tecnologie rivoluzionarie di iniezione in fase di espansione di un fluido in condizioni supercritiche per la conversione diretta del calore residuo di combustione in lavoro meccanico.

Le tecnologie sviluppate potranno essere applicate a tutti i motori a combustione interna con efficienze tali da azzerare il contributo emissivo di CO2 e rimangono l’unica valida alternativa alla propulsione elettrica in termini di emissioni di CO2 (approccio “dal pozzo alle ruote”).

Tali tecnologie sono inoltre industrializzabili direttamente sul suolo nazionale (nel caso dell’elettrificazione, gran parte della componentistica è importata) facendo da volano per la rivalutazione e il rilancio delle competenze e degli impianti produttivi già presenti in Italia e in particolare nelle aree di convergenza e di transizione: produzione di motori e veicoli (FCA: Pratola Serra, Termoli, Melfi, Pomigliano; CNHi: Foggia, Lecce) e componentistica meccatronica (Magneti Marelli, Bosch, Getrag: Bari).

http://www.ponricerca.gov.it/

Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Innovazione 2014 – 2020 – Asse 2 – Progetti tematici – II.2 Cluster

AUTORITA’ di Gestione: MIUR

Avviso D.D. n. 1735 del 13/07/2017 per la presentazione di Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo
Sperimentale nelle 12 Aree di Specializzazione individuate dal PNR 2015-2020

Domanda: ARS01_01195

Area di Specializzazione: “Salute”

Titolo del progetto: Sviluppo di Piattaforme Meccatroniche, Genomiche e Bioinformatiche per l’oncologia di Precisione
Acronimo: PMGB

Soggetto Capofila: Università degli Studi “G. d’Annunzio” CHIETI-PESCARA

Durata del progetto: 30 mesi

Inizio attività: 01/09/2018

Decreto di concessione: D.D. n. 2018 del 27/07/2018 rettificato con D.D. n. 2587 del 08/10/2018

Sottoscrizione Atto d’obbligo: 08/05/2019

Costo complessivo del progetto: €3.945.273,99 di cui €1.957.361,99 concessione agevolativa PON MIUR

CUP: B36G18000410005

SEDE di svolgimento delle attività: MEDISDIH S.c. a r.l. c/o Tecnopolis, Valenzano (BA)

Partenariato pubblico-privato:
• Università degli Studi “G. d’Annunzio” CHIETI-PESCARA (Ud’A) (Capofila)
• ARROW DIAGNOSTICS SRL
• Istituto Diagnostico Varelli SRL
• MEDISDIH Soc. Cons. a.r.l. – Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia
• SIM NT SRL
• SUPRE SRL SUBFORNITURE DI PRECISIONE

Soggetto Attuatore del Soggetto Beneficiario MEDISDIH S.c. a r.l.: Università degli Studi di Bari

SINTESI E FINALITA’ DEL PROGETTO
Il progetto si propone di attivare una serie di settori di ricerca industriale ed accademica e di integrarli in un
workflow logico che consenta di favorire lo sviluppo e l’integrazione in network di Centri di riferimento di Diagnostica Molecolare Oncologica sul territorio nazionale, in particolare nel sud del Paese, per la selezione e il trattamento di pazienti oncologici con terapie innovative.
L’implementazione di reti laboratoristiche funzionali, può ridurre i costi di gestione, incrementare la qualità, favorire lo scambio di informazioni e la creazione di ampi database mutazionali a vantaggio della comunità scientifica nazionale e internazionale, dell’ulteriore sviluppo industriale e occupazionale in ambito biotecnologico e farmacologico. Il progetto si propone le seguenti linee di ricerca e sviluppo:
a) Produzione di dispositivi meccatronici per la dispensazione di liquidi (reagenti/campioni) al fine di automatizzare la processazione dei numerosi campioni afferenti ai centri di riferimento.
b) Sviluppo e validazione, con il supporto di ditte leader a livello internazionale, di pannelli multigenici per
sequenziatori di nuova generazione, in grado di coprire tutte le alterazioni genomiche presenti alla diagnosi ed inducenti resistenza farmacologica alla progressione nelle più frequenti forme di tumori solidi, unitamente allo sviluppo e all’ottimizzazione di algoritmi bioinformatici per l’analisi dei dati genomici.
c) lmplementazione di software per la gestione di Centri di Riferimento di diagnostica molecolare e di sistemi di rete, al fine di sviluppare un laboratorio virtuale unificato (meta-lab) nelle regioni del sud del Paese.

http://www.ponricerca.gov.it/

Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Innovazione 2014 – 2020 – Asse 2 – Progetti tematici – II.2 Cluster

AUTORITA’ di Gestione: MIUR

Avviso D.D. n. 1735 del 13/07/2017 per la presentazione di Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale nelle 12 Aree di Specializzazione individuate dal PNR 2015-2020

Domanda: ARS01_00305

Area di Specializzazione: “Smart Secure & Inclusive Communities”

Titolo del progetto: Sistema per la previsione e la gestione del rischio sulle Infrastrutture Critiche nel Sud Italia
Acronimo: RAFAEL

Soggetto Capofila: ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile

Durata del progetto: 30 mesi

Inizio attività: 01/06/2018

Decreto di concessione: D.D. n. 1071 del 04/06/2019

Sottoscrizione Atto d’obbligo: –

Costo complessivo del progetto: €9.279.925,40 di cui €4.639.962,70 concessione agevolativa PON MIUR

CUP: B66C18000900005

SEDE di svolgimento delle attività: MEDISDIH S.c. a r.l. c/o Tecnopolis, Valenzano (BA)

Partenariato pubblico-privato:
• Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile

  • ANAS SpA
  • Consorzio C.R.E.O. Centro Ricerche Elettro-Ottiche
  • CUEIM Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale
  • e-distribuzione SpA
  • G&A Engineering Srl
  • GEO-K Srl
  • GORI S.p.A.
  • Himet Srl
  • Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia
  • MEDISDIH Soc. Cons. a.r.l. – Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia
  • NUVAP Srl
  • Telecom Italia SpA
  • Tointech Srl
  • Università “Campus Bio-Medico” di ROMA
  • Università degli Studi de L’AQUILA
  • Università degli Studi di FERRARA
  • Ylichron Srl

Soggetto Attuatore del Soggetto Beneficiario MEDISDIH S.c. a r.l.: Politecnico di Bari

 

 

SINTESI E FINALITA’ DEL PROGETTO

L’obiettivo del progetto RAFAEL è ottimizzare ed integrare metodologie e tecnologie sviluppate negli anni nell’ambito della Protezione delle Infrastrutture Critiche in una piattaforma, il Sistema alle Decisioni (DSS) CIPCast, che si propone come la piattaforma di riferimento per fornire servizi alle imprese ed alla Pubblica Amministrazione attraverso il Centro di Competenza EISAC.IT (www.eisac.it) che ne effettuerà il deployment operativo in Italia.

CIPCast, tramite acquisizione real-time di dati di differente natura (come ad esempio dati di nowcasting e dati relativi all’operatività delle infrastrutture monitorate) può operare in modalità 24/7 per il monitoraggio e la valutazione del rischio di eventi naturali estremi, mediante la predizione dell’occorrenza e dell’impatto sulle Infrastrutture Critiche (IC) e sugli operatori di servizi essenziali: oltre che predire la probabilità di danneggiamento dei singoli elementi, CIPCast valuta anche l’impatto sui servizi e le conseguenze sulla popolazione e sul sistema industriale. Inoltre, tramite opportune interfacce grafiche baste su tecnologie GIS, CIPCast è in grado di generare scenari sintetici (terremoti, precipitazioni intense, azioni terroristiche o dolose) e valutare le perturbazioni indotte da tali scenari sulle IC e sulle società in generale. Attualmente, CIPCast è utilizzato per il monitoraggio della rete di distribuzione elettrica dell’area metropolitana di Roma ed è in grado di generare scenari sintetici di terremoti e precipitazioni intense in alcune aree delle Regioni Lazio e Toscana. RAFAEL espanderà il suo utilizzo alle aree del Sud Italia maggiormente esposte a pericoli di naturali o antropici in modo da estenderne progressivamente le funzionalità a tutto il territorio nazionale.

Attraverso il progetto RAFAEL si vuole arricchire la piattaforma CIPCast con ulteriori funzionalità derivanti da tecnologie disponibili (e da sviluppare) nel partenariato, che andranno a migliorarne le attuali capacità, in particolare in relazione allo sviluppo di nuova sensoristica e all’inclusione di analisi e valutazioni condotte a partire da dati di remote sensing.

Il progetto RAFAEL realizzerà degli studi pilota attraverso 4 differenti Test Case localizzati in aree distinte:

– città di Napoli e area vesuviana

– province di Catania e di Messina

– città di Bari

– area di possibile installazione del Deposito Nazionale

Le funzionalità di CIPCast verranno estese per includere i servizi essenziali e le reti (elettriche, acqua, gas, telecomunicazioni, strade e ferrovie) evidenziandone le dipendenze funzionali in modo da costruire un primo sistema di Previsioni Operative del Rischio sul “sistema dei sistemi” integrati tra loro attraverso opportune mappe di dipendenze.

Tutte le azioni che saranno svolte nel progetto RAFAEL avranno come aree di interesse le regioni del Sud del Paese. Gli sviluppi del progetto porteranno significativi contributi allo sviluppo del sistema con l’obiettivo (sul lungo periodo) di creare una struttura operativa di previsione del rischio su tutto il Paese. In questo senso, il progetto RAFAEL si situa nella linea di un programma, a livello europeo (il programma EISAC), che mira a creare centri di analisi del rischio sulle Infrastrutture Critiche in tutti gli Stati Membri. Il progetto RAFAEL costituirà un ulteriore contributo dell’Italia alla realizzazione di questo obiettivo.

http://www.ponricerca.gov.it/

Programma Operativo Nazionale (PON) Ricerca e Innovazione 2014 – 2020 – Asse 2 – Progetti tematici – II.2 Cluster

AUTORITA’ di Gestione: MIUR

Avviso D.D. n. 1735 del 13/07/2017 per la presentazione di Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale nelle 12 Aree di Specializzazione individuate dal PNR 2015-2020

Domanda: ARS01_01270

Area di Specializzazione: “Salute”

Titolo del progetto: Innovative Devices For SHAping the RIsk of Diabetes
Acronimo: IDF-SHARID

Soggetto Capofila: Distretto Tecnologico Campania Bioscience

Durata del progetto: 30 mesi

Inizio attività: 02/04/2018

Decreto di concessione: D.D. n. 2490 del 27/09/2018

Sottoscrizione Atto d’obbligo: 08/05/2019

Costo complessivo del progetto: € 9.165.000,18 di cui €4.582.500,09 concessione agevolativa PON MIUR

CUP: B96G18000470005

SEDE di svolgimento delle attività: MEDISDIH S.c. a r.l. c/o Tecnopolis, Valenzano (BA)

Partenariato pubblico-privato:
• Distretto Tecnologico Campania Bioscience

  • Fondazione Toscana Life Sciences
  • MEDISDIH Soc. Cons. a.r.l. – Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia
  • SCAI Finance S.r.l. Unipersonale
  • TME SRL
  • Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”
  • Università degli Studi di CATANIA

Soggetto Attuatore del Soggetto Beneficiario MEDISDIH S.c. a r.l.: Università degli Studi di Bari

 

SINTESI E FINALITA’ DEL PROGETTO
IDF SHARID utilizzerà l’informazione genetica ed epigenetica disponibile in letteratura per creare, disegnare, costruire e collaudare un prototipo di Lab-On-Chip (LOC) in grado di identificare specifici elementi di variabilità genetica ed epigenetica associati al rischio individuale di diabete ed alla riposta all’intervento sullo stile di vita. Il disegno del LOC presenterà un’architettura aperta che gli consentirà l’adozione di marcatori ulteriori successivamente identificati. Infatti, un ulteriore sforzo integrato di questo progetto è finalizzato ad identificare un pannello di marcatori innovativi di natura epigenetica, metagenomica e genetica per la quantificazione del rischio di diabete e della risposta all’intervento sullo stile di vita. I nuovi biomarcatori sarranno validati e testati per espandere le funzioni del LOC. In uno stadio successivo, il LOC di nuova generazione sarà adottato per concepire un’interfaccia innovativa e a basso costo (device) in grado di fornire l’interpretazione dei dati forniti dal LOC e la diagnosi molecolare.

Anticipiamo che la disponibilità di un simile device sia in grado di far avanzare la predizione dall’attuale livello basato su questionari forniti ambulatorialmente ad un livello basato sulla medicina molecolare attraverso un ampio spettro di applicazioni che spaziano dalla determinazione e dalla quantificazione della risposta all’esercizio alla predizione clinica anche a livello individuale. In futuro, questa tecnologia può rivoluzionare il trattamento del diabete.

http://www.ponricerca.gov.it/

Ambito: E-learning

Oggetto: Costruzione di strumenti di apprendimento game-based per l’acquisizione/consolidamento di competenze aziendali specializzate 4.0.

Profilo imprese coinvolte/supportate: MEDISDIH, mappando un fabbisogno reale delle PMI del territorio pugliese, ha stimolato la Partnership e la redazione del progetto pilota di sperimentazione C-LAB 4.0 che ha l’obiettivo di sviluppare soluzioni innovative e contribuire alla promozione di nuovi mercati per l’innovazione, nell’ottica di accelerare i processi di apprendimento professionale in chiave 4.0 e di alimentare i processi dell’economia creativa e digitale. MEDISDIH è l’Utenza Finale del progetto e si fa portavoce di tutte le PMI del territorio pugliese con un medio-basso livello di digitalizzazione che rappresentano il target a cui si rivolgono le soluzioni innovative da sviluppare nell’ambito delle attività progettuali.

Tempistiche di espletamento: In fase di start-up

Costi ammessi a finanziamento: € 1.407.065,84 stanziati dalla Regione Puglia a valere sul programma Innolabs

Ambito: Logistica

Oggetto: verifica della fattibilità della creazione un sistema di gestione, analisi, controllo e monitoraggio dei dati prodotti da tutti i magazzini automatici installati dall’impresa finalizzati all’offerta di servizi proattivi e predittivi a valore aggiunto

Profilo impresa coinvolta: lo studio è stato condotto per ICAM Srl. MEDISDIH ha profilato target aziendali, problematiche e benefici attesi elaborando una soluzione attuativa in risposta alle esigenze aziendali, indicando tempi, costi e possibili fonti di finanziamento dell’intervento.

Tempistiche di espletamento: 14/09/2016-31/05/2017

Costi: lo Use Case è stato condotto nell’ambito dello Studio di Fattibilità per la creazione di un Digital Innovation Hub in Puglia finanziato nell’ambito dell’iniziativa I4MS “ICT Innovation for Manufacturing SMEs” H2020 (€4.000,00) 

Ambito: Legno-arredo

Oggetto: verifica di fattibilità dell’introduzione di processi aziendali innovativi I4.0 mediante l’utilizzo di piattaforme web, software di progettazione e processi produttivi con assistenza digitale

Profilo impresa coinvolta: lo studio è stato condotto per INNOVA D&P Srl. MEDISDIH ha profilato target aziendali, problematiche e benefici attesi elaborando una soluzione attuativa in risposta alle esigenze aziendali, indicando tempi, costi e possibili fonti di finanziamento dell’intervento.

Tempistiche di espletamento: 14/09/2016-31/05/2017

Costi: lo Use Case è stato condotto nell’ambito dello Studio di Fattibilità per la creazione di un Digital Innovation Hub in Puglia finanziato nell’ambito dell’iniziativa I4MS “ICT Innovation for Manufacturing SMEs” H2020 (€4.000,00)

 

Oggetto: Studio di fattibilità per la creazione di un Digital Innovation Hub in Puglia

Attività svolte: ad aprile 2016 il Distretto è stato coinvolto da Confindustria Bari BAT nel Progetto “Studio di fattibilità per la costituzione di un Digital Innovation Hub (DIH)” in Puglia, finanziato dalla comunità europea (iniziativa I4MS-ICT Innovation for manufacturing SMEs H2020), il cui follow-up ha previsto la fase di integrazione del DIH pugliese nel Distretto.

Tempistiche di espletamento: 14/09/2016-31/05/2017

Costi: il progetto è stato finanziato nell’ambito dell’iniziativa I4MS “ICT Innovation for Manufacturing SMEs” H2020 (€50.000,00)

 

Ambito: Robotica per l’Healthcare

Oggetto: sistemi avanzati mini-invasivi di diagnosi e Protonterapia

Profilo imprese coinvolte/supportate: MEDISDIH ha ideato e coordinato il Progetto di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale strutturando i contenuti principalmente sui profili di MASMEC SpA e Itel Telecomunicazioni Srl, due PMI locali operanti nell’ambito di sistemi meccatronici avanzati per Halthcare. MEDISDIH ha supportato le PMI e i Partner pubblici e privati coinvolti nell’accesso a specifiche tecnologie meccatroniche e digitali altamente innovative da integrare in nuove generazioni di prodotti

Tempistiche di espletamento: 02/04/2012-31/12/2015

Costi ammessi a finanziamento: €18.458.400,00 stanziati dal MIUR sul programma PON R&C 2007-2013

Ambito: Robotica per l’Healthcare/Biomedicale

Oggetto: qualificazione avanzata di figure professionali (n. 12 laureati e n. 8 diplomati) in materie scientifiche per lo sviluppo, progettazione e sperimentazione di sistemi di elaborazione dei segnali e diagnostica intelligente nel settore biomedicale. MEDISDIH ha ideato e coordinato l’intervento formativo che, essendo integrato con il Progetto di RI&SS, ha permesso ai formandi di fruire di un’esperienza formativa di altissimo livello e, in diversi casi, di trovare immediata occupazione.

Tempistiche di espletamento: 01/10/2012-31/12/2015

Costi ammessi a finanziamento: €1.196.200,00 stanziati dal MIUR sul programma PON R&C 2007-2013

Ambito: Mobilità Sostenibile

Oggetto: Sistemi di sicurezza innovativi meccatronici per applicazioni ferroviarie, aerospaziali e robotiche

Profilo imprese coinvolte/supportate: MEDISDIH ha ideato e coordinato il Progetto di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale customizzando le attività principalmente sui profili di MERMEC SpA, Blackshape SpA, MASMEC SpA e Itel Telecomunicazioni Srl, imprese pugliesi operanti nei settori ferroviario, aeronautico e robotico. MEDISDIH ha supportato imprese e Partner pubblici e privati nell’accesso a specifiche tecnologie meccatroniche e digitali altamente innovative da integrare in nuovi prodotti.

Tempistiche di espletamento: 01/01/2012-31/12/2015

Costi ammessi a finanziamento: €21.874.161,00 stanziati dal MIUR sul programma PON R&C 2007-2013

Ambito: Mobilità sostenibile

Oggetto: qualificazione avanzata di figure professionali (n. 10 laureati e n. 10 diplomati) in materie scientifiche per lo sviluppo, progettazione e sperimentazione di sistemi di sicurezza meccatronici innovativi per applicazioni ferroviarie, aerospaziali e robotiche. MEDISDIH ha ideato e coordinato l’intervento formativo che, essendo integrato con il Progetto di RI&SS, ha permesso ai formandi di fruire di un’esperienza formativa di altissimo livello e, in diversi casi, di trovare immediata occupazione.

Tempistiche di espletamento: 01/09/2012-31/12/2015

Costi ammessi a finanziamento: €1.319.820,00 stanziati dal MIUR sul programma PON R&C 2007-2013

Ambito: Mobilità Sostenibile

Oggetto: Tecnologie innovative per riduzione di emissioni, consumi e costi operativi di motori Heavy Duty

Profilo imprese coinvolte/supportate: le attività sono state strutturate principalmente sui profili di CRF ScpA, FPT-Industrial SpA e MERMEC SpA, grandi imprese operanti nei settori powertrain e ferroviario. MEDISDIH ha supportato le due PMI e gli altri Partner pubblici e privati coinvolti nell’accesso a specifiche tecnologie meccatroniche e digitali altamente innovative da integrare in nuove generazioni di prodotti

Tempistiche di espletamento: 02/05/2012-31/12/2015

Costi ammessi a finanziamento: €7.175.109,50 stanziati dal MIUR sul programma PON R&C 2007-2013

Ambito: Mobilità sostenibile

Oggetto: qualificazione avanzata di n. 8 figure professionali (laureati) per lo sviluppo, progettazione e sperimentazione di componenti meccatronici innovativi nel settore powertrain. MEDISDIH ha ideato e coordinato l’intervento formativo che, essendo integrato con il Progetto di RI&SS, ha permesso ai formandi di fruire di un’esperienza formativa di altissimo livello e, in diversi casi, di trovare immediata occupazione.

Tempistiche di espletamento: 01/05/2012-31/12/2015

Costi ammessi a finanziamento: €634.540,00 stanziati dal MIUR sul programma PON R&C 2007-2013 fruiti

Ambito: Mobilità sostenibile

Oggetto: qualificazione avanzata di figure professionali (n. 8 laureati e n. 12 diplomati) in materie scientifiche per lo sviluppo, progettazione e sperimentazione di componenti meccatronici innovativi nei settori automotive e mezzi di produzione. MEDISDIH ha ideato, coordinato ed è stato responsabile dell’intervento formativo che, essendo integrato con il Progetto di RI&SS, ha permesso ai formandi di fruire di un’esperienza formativa di altissimo livello e, in diversi casi, di trovare immediata occupazione.

Tempistiche di espletamento: 01/10/2012-31/10/2014

Costi ammessi a finanziamento: €1.390.580,00 stanziati dal MIUR sul programma PON R&C 2007-2013